Quotidiano L'Arena 02/02/2002
Singolare campionato promosso dal sito "La Rena Domìla":
in palio una cena, "el prernio secia" e altri rìconoscimenti.
Anche in Cina a capiscono il veronese
Iscrizioni internazionali al torneo di dialetto in Internet.
Vi partecipano squadre della Manciuria e del Brasile
Il dialetto veronese conquista il mondo: ci sono addirittura due squadre internazionali, una dal Brasile e l'altra nientemeno che dalla Manciuria in Cina, fra gli iscritti al torneo più curioso di Verona e certamente il più originale d'Italia. Si tratta el quarto campionato dialettale "Trofeo Bottega del vino" che viene organizzato e realizzato, servendosi della posta elettronica, da un giovane cultore del vernacolo di casa nostra, Andrea Toffaletti, l'inventore del sito Internet dialettale "La Rena Domila". Accanto a lui, per idee e consigli, l'impareggiabile Giorgio Gioco. Il fatto che quest'anno ci siano fra i concorrenti due squadre dall'America latina e dall'Asia la dice lunga sul successo dell' l'iniziativa, ma Toffaletti racconta che "il articolodialetto veronese sembra di casa nel mondo e fra i navigatori di Internet. L'anno scorso, infatti, dopo che il sito e il concorso si è fatto conoscere sul web si sono iscritte 23 squadre, nove in più della precedente edizione. In tutto un centinaio di concorrenti e contando amici e parenti coinvolti, siamo arrivati ad almeno 300, con 5mila visite in due mesi nel mio sito. E proprio in questi ultimi mesi ho registrato ben 10 prenotazioni d'iscrizione, fra cui appunto le due squadre internazionalì dal Brasile e dalla Manciuria". Quali le caratteristiche del quarto campionato dialettale veronese? "Le domande poste ai concorrenti", risponde Toffaletti, "verteranno sulle parole dialettali in via d'estinzione, sulla storia di Verona, sulle foto dei canto i sconti e delle cese di Verona, gli angoli nascosti e le chiese, oltre ad un cruciverba in dialetto". In totale le domande poste saranno 30 (20 nei primi due turni preliminari e 10 nei play off, in dialetto plei-of) con almeno tre risposte possibili. Per quanto riguarda ì rìconoscimenti, Toffaletti spiega che alle prime due squadre classificate andrà come premio una cena alla Bottega del Vino e il diploma del relativo piazzamento. Ci saranno inoltre el premio Secia (cioè "secchione") per le domande più complete el premio simpatia per l'allegria dimostrata; el premio Asso de Cope alla seconda squadra classificata; el premio Berto Barbarani per le squadre che hanno Indovinato il maggior numerodi domande sul dialetto; el premio Dall'Oca per le squadre che hanno indovinato il maggior numero di domande sulle foto; el premio Cangrande per le squadre che hanno indovinato il maggior numero di domande sulla storia di Verona; el premio testa da brodo per le squadre che hanno indovinato la risposta al maggior numero di domande nel cruciverba. Inoltre a tutte le squadre che parteciperanno al Play off verrà spedito il diploma del relativo piazzamento via e-mail ed eventuali premi sopraccitati, mentre le squadre rímanenti riceveranno il diploma di partecipazione. Che si tratti di un campionato serio, la dice lunga anche il fatto che, come spiega Toffaletti "per fare in modo che le domande poste siano il più precise possibile, è stato costituito il comitato organizzatore dei campionati dialettali di cui fanno parte i maggiori esponenti della cultura Veronese tra cui anche il presidente de La Rena Cleb Franco Ravazzín e i campioni uscenti delle tre precedenti edizioni della squadra Viva la Pearà". Le iscrizioni sono aperte fino al 15 marzo prossimo. Per vedere le domande delle precedenti edizioni, il regolamento, le curiosità, le cifre quant'altro interessa, basta andare sul sito www.larenadomila.it. Per ulteriori informazioni si può contattare lo stesso Andrea Toffaletti ai numeri _______ o _______ Emma Cerpelloni

Rassegna Stampa - www.larenadomila.it
sutorna su indrio indrio stampa stampa