Quotidiano "L'Arena" 27/09/2008
CURIOSITÀ & CULTURA. L’iniziativa di Toffaletti «larenadomila» è stata recensita dal ministero dei Beni culturali
II sito in dialetto piace a Roma
L’ideatore:«Leparole di elogio sono una grande soddisfazione». Cliccare si dice «struca el boton»
Non è una corona d’alloro vera e propria, ma virtuale. Come virtuale, del resto, è la sua realtà. Il più curioso dei siti culturali su Verona, www.larenadomila. it, fondato nel 1999 da un giovane appassionato di informatica e di cultura locale, Andrea Toffaletti, oggi 34 anni, è stato recensito nientemeno che dal sito del Ministero dei beni e le attività culturali. La scoperta l’ha fatta lo stesso Toffaletti, navigando articolosui motori di ricerca: «Una grossa soddisfazione, anche per quello che si legge nella scheda relativa», aggiunge il direttore-fondatore, che si avvale per ideee consigli, dell’impareggiabile Giorgio Gioco, anfitrione del ristorante della veronesità dei «Dodici apostoli», ma anche poeta, saggista, critico, artista a tutto tondo. Ecco quello che si legge sul sito ministeriale: «Il sito veronese dei veronesi in veronese, propone informazioni, riguardanti la città di Verona,un corso di lingua online,una pagina dedicata alle ricette di cucina, foto e curiosità storiche sulla città e sui suoi personaggi, in particolare il poeta Berto Barbarani ». Per accedere alla scheda basta entrare in www.culturaitalia.beniculturali.it: poi, nell’indice a sinistra della homepage, si clicca (simpaticamente in dialetto si dice «struca el botòn »)sulla voce «tradizioni popolari »e poi la strada più facile è quella di muoversi con le voci geografiche, dunque basta cliccare sul nome Veneto. Qui tra i musei veneziani e le notizie sulla cultura ladina, ecco il riferimento al sitoveronese. La consacrazione del sito veronese
fatta dal Ministero della cultura riporta in primo piano www. larenadomila.it che è tutto rigorosamente in dialettoè che si definisce«el sito internet che parla de Verona e dei Veronesi, de amicizie, de petegolessi, de vacade, de ciacole ». In realtà, come dimostra la recente citazione nazionale, sta diventando una vera e propria citta della informatica della Veronesità, con una connotazione sempre più culturale. Non va dimenticato che questo sito, che è molto
amato dai tanti veronesi all’estero con corrispondenti da Londra, da Barcellona e dal Brasile, organizza anche il campionato internazionale
dialettale veronese, giunto ormai alla ottava edizione, ospita il museo virtuale di Barbarani, con fotografie e reperti sul poeta e propone una rubrica che è una vera e propria enciclopedia di tutti i comuni veronesi. Infatti in ognuna delle 97 schede si trovano tantissime informazioni:dati topografici, analisi territoriale, reperti archeologici, toponomastica, racconto storico, dalla Preistoria al 1866, oltre a schede di chiese, ville, monumenti e curiosità artistico e culturali. Vi è anche la bibliografia, con l’indicazione dei libri consultati. Dunque, una citazione questa del Ministero della Cultura veramente meritata.
Emma Cerpelloni

Rassegna Stampa - www.larenadomila.it
sutorna su indrio indrio stampa stampa